Olio

oliveL’oliveto, di 3,6 ettari, si compone di due parti, una più adulta di circa 1 ettaro, posta lateralmente al vigneto, con circa 400 piante di 7 cultivar diverse: moraiolo, frantoio, leccio, pendolino, mignolo, grappolo e rossellino;  un’ altra, esposta a Nord, di circa 700 piante di pendolino, frantoio, moraiolo, leccio. Alcuni olivi sparsi portano il numero complessivo a 1300 piante.

Conduciamo le olivete in biodinamica, arricchiamo i terreni con dei sovesci di leguminose, in particolare di favino, nel futuro intendiamo seminare un prato stabile di erba medica per garantire al terreno una perfetta ossigenazione e sofficità realizzate dalle radici della medica che penetrano ed esplorano i terreni, lavorandoli.

olio falzariL’olio è un pluricultivar, dato cioè dall’unione delle frangiture delle olive provenienti  dai diversi cultivar di olivo presenti. E’ spiccatamente profumato ed aromatico, fruttato, con note marcate di carciofo. Al gusto è persistente, con sfumature verdi ed amare,  spicca un carciofo leggermente piccante, al contempo elegante e fine come consistenza.

Lo presentiamo sia in bottiglie da 0,75 litri che sfuso per chi ne desidera quantità maggiori.