Vendemmia 2013

Nella nostra zona è stata un’annata complessa. Le temperature basse e la piovosità che si sono protratte fino a fine giugno hanno ritardato molto la fioritura e l’allegagione dei frutti rispetto ad una annata regolare, l’invaiatura quindi è iniziata con un ritardo di circa 15 giorni e di conseguenza la maturazione si è spostata anch’essa.

L’estate abbastanza fresca non ha compensato il ritardo e di conseguenza si è iniziato a vendemmiare il Merlot dal 17 di Settembre, 20 giorni più tardi rispetto alle annate normali. La vendemmia si è poi conclusa dopo diversi giorni, verso il 10 di ottobre, sia per l’attesa della maturazione ideale delle uve dei vari vitigni sia per le interruzioni causate dalle frequenti piogge.

Siamo riusciti a portare in cantina un’uva ben matura e con un bel grado zuccherino realizzando dei vini con una bella trama alcolica. La maturazione polifenolica è stata buona, così come nel complesso la struttura dei vini.

Gli ultimi vitigni vendemmiati, i più tardivi, il Cabernet Sauvignon ed il Trebbiano, per la grande piovosità sono stati attaccati dalla botrite, costringendoci ad operare una forte selezione dei grappoli in campo, con conseguente diminuzione della produzione. Tuttavia nel complesso la scelta rischiosa di una vendemmia ritardata ci ha fruttato una quantità di vino prodotto ottima e una qualità sicuramente buona.