Selengaia Chianti D.O.C.G.

CHIANTI  D.O.C.G.  “SELENGAIA”

 

ACQUISTA ONLINE – DEGUSTAZIONE ONLINE

chiantiselengaiaPRINCIPALI DATI DEL VIGNETO
Terreno: medio impasto con prevalenza argillosa.
Vigne: sesto 2,2 mt x 0,8 mt
Anno dell’ impianto: 2003.
Densità impianto: 5600 piante per ettaro.
Superficie: 2,84 ha
Altitudine media: mt 60 s.l.m.
Orientamento: sud-sudovest.
Resa media per ceppo: 1,2-1,5 kg/pianta

Uvaggio:
80% Sangiovese, 15% Cabernet Sauvignon, 5 % Merlot

Vinificazione:
per la fermentazione alcolica e tutte le fasi di produzione non viene utilizzata alcuna sostanza al di fuori di quantitativi minimi di solfiti (solforosa totale nel vino in bottiglia max 70 mg/lt).
Le uve vengono mantenute in macerazione per 2-3 giorni.
Successivamente la fermentazione alcolica nasce in modo spontaneo, qualora non avvenga la si stimola con un rimontaggio. In fermentazione si eseguono dai 2 ai 4 rimontaggi al giorno. A fine fermentazione la macerazione sulle bucce si protrae più a lungo possibile accompagnata da rimontaggi giornalieri in numero variabile a seconda dell’esigenza del vino. La durata della permanenza del liquido sulle bucce varia dai 16 giorni ai 25 circa seconda dell’andamento fermentativo. Segue la svinatura, a mano. La fermentazione malolattica avviene in modo spontaneo. Le due fermentazioni avvengono in vasi vinari di acciaio inox e cemento.

Maturazione: in vasi vinari di acciaio e cemento fino all’ imbottigliamento

Imbottigliamento: si esegue una filtrazione non stretta cioè con filtri a cartoni di 3-5 micron o di diametro maggiore. Segue la maturazione in bottiglia per 4 mesi minimo.

Produzione prevista : 14.000 bott. / anno

Affinamento: per preservare la freschezza e la spontaneità dei profumi non si utilizza il passaggio in nessun tipo di legno.